NEWS

05/09/2009 - TRA NATURA E CULTURA


Sabato 5 Settembre 2009 ore 17.30 Villa Comunale di Atri

Tra Natura e CulturaInaugurazione del percorso che unirà la città di Atri all'Oasi  WWF "Calanchi di Atri" attraverso tematismi e postazioni pensate da un gruppo molto eterogeoneo di professionisti (Architetti Designer, Ingegneri, Fotografi, Scrittori e Scultori).

Tra questi meritano particolare menzione: Maurizio Maggiani giornalista e scrittore genovese, vincitore nel 1987 del premio “Inedito” – L’Espresso” con il racconto Prontuario per la donna senza cuore.
Con Il Coraggio del pettirosso (1995) ha poi vinto il Premio Viareggio e il Premio Campiello; con La Regina disadorna (1998) ha vinto il Premio Alassio e nel 1999 il Premio Stresa di narrativa e il Premio Letterario Chianti. Nel 2005 ha vinto, con il romanzo Il viaggiatore notturno, i premi Premio Ernest Hemingway e Premio Parco della Maiella e il Premio Strega.
Come giornalista e commentatore cura una rubrica all'interno del quotidiano genovese Il secolo XIX e scrive per La Stampa. Per la sua casa editrice Feltrinelli pubblica dei podcast sotto il titolo Il viaggiatore zoppo.
Nel 2008 ha pubblicato il cd Storia della meraviglia, con Gian Piero Alloisio, tratto dallo spettacolo teatrale rappresentato dai due nella stagione precedente;
Alessio Tasca scultore veneto di livello internazionale che opera da cinquant'anni nel campo dell'arte applicata e della scultura.
Ha esordito a Vicenza dove in seguito è stato premiato più volte e da allora ha partecipato alle più importanti manifestazioni espositive in Italia e all'estero. Dal 1948 al 1961 ha ideato forme e decori per la fabbrica " Tasca Artigiani Ceramisti", premiati a Vicenza e al Padiglione Venezia della Biennale; contemporaneamente ha eseguito opere di scultura per esterni e per edifici pubblici.
Dal 1961 ha aperto un proprio laboratorio dove ha prodotto le note maioliche in "rosso aragosta" (Premio Palladio 1962-3-4) e dove dal 1967 ha realizzato con l'ausilio della trafila una produzione di serie tra le più originali, con riconoscimenti unanimi per la qualità e l'innovazione nel campo della ceramica Biennale di Venezia, Triennale di Milano, ecc.).
Il ritorno alla scultura negli anni '70 è contrassegnato dalla estrusione di opere uniche: il ciclo delle sfere e in seguito le opere in verticale, caratterizzate da una forte espressività.
Nel 1979 si è trasferito a Rivarotta (Bassano del Grappa) e ha restaurato un antico manufatto dove ha rinvenuto il cocciaio di una importante fornace seicentesca; su questo ritrovamento ha organizzato una mostra aperta nel 1990 anche in Germania. Con una grande trafila verticale ha realizzato una serie di sculture in gres che ha esposto in mostre in Italia e in Europa.
Nel 1992 ha eseguito per il Comune di Nove la "Mura Antonibon", raccontando in grandi pannelli la "storia" del paese e dei ceramisti. Nel 1996-97 ha interpretato con grandi pannelli in gres gli affreschi dei Mesi di Torre Aquila, Trento.
Il percorso snodandosi tra i vicoli della bellissima Atri, accompagnerà gli utenti alla Oasi WWF “ Calanchi di Atri” attraverso un rapido susseguirsi di giochi d’arte fatti di scritte, fotografie e particolari pezzi ceramici.


 


Scarica allegato ALLEGATI

» Scarica Locandina


Copyright ©2008 Riserva Naturale Regionale Oasi WWF "Calanchi di Atri" - P.Iva 00076610674 - Tutti i diritti riservati
Piazza Duchi D'Acquaviva CAP 64032 Atri (TE) - tel./fax +39 085 8780088, info@riservacalanchidiatri.it